Alla scoperta di… Venezia

venezia_-_vogalonga_2010_-_01

1 – Venezia, informazioni generali

È stata per un millennio la capitale della Repubblica di Venezia ed è molto conosciuta con il nome di “La Serenissima”, “La Dominante “oppure semplicemente la “Regina dell’Adriatico”: stiamo parlando di Venezia, una città famosa in tutto il mondo per la sua caratteristica bellezza oltre tempo.
Il Comune di Venezia è suddiviso in due principali centri che sono quello dove si trova la laguna e Mestre, ovvero la terraferma. La città di Venezia è caratterizzata una storia molto particolare che ha seguito un percorso unico nel suo genere in quanto è sempre stata molto ambita da ogni dinastia europea, sia per la sua importanza commerciale a cavallo tra i paesi dell’Est e quelli dell’Ovest, ma anche proprio per la sua bellezza e cultura che ha fatto la storia del nord Italia.
La maggior parte dei monumenti di Venezia si trovano proprio nel centro storico e nelle famosissime isole della laguna. Senza ombra di dubbio il luogo di maggiore interesse è Piazza San Marco, dove si trova la Basilica di San Marco, molto particolare anche grazie alla presenza di mosaici dorati che riassumono la storia della Serenissima, nonchè i numerosi bassorilievi che richiamano i mesi dell’anno.
A Venezia si respira un’atmosfera molto particolare grazie ai canali e la presenza di una laguna che dà sempre uno scenario suggestivo in ogni angolo della città e dei suoi vicoletti dove il tempo sembra essersi fermato.
Vicino alla Basilica di San Marco, c’è anche il Palazzo Ducale e porta della carta, ovvero l’opera museo il centro cittadino. Da visitare senza ombra di dubbio anche il campanile di San Marco oltre alle torri dell’Arsenale la Basilica di Santa Maria della Salute e quella di Santa Maria Gloriosa dei Frari.
Venezia presenta anche le sinagoghe all’interno del ghetto che vale la pena andare a vedere. Uno dei luoghi simbolo della città di Venezia, nota anche come la città degli innamorati e meta ogni anno di turisti provenienti da ogni parte del mondo, è il Ponte di Rialto che serve ad attraversare il Canal Grande a piedi. Altri punti molto famosi e da non perdere sono il ponte della Libertà, che è quello più lungo mentre invece quello più caratteristico è senza ombra di dubbio il Ponte dei Sospiri, insieme al Ponte dell’Accademia, al Ponte della Costituzione e al Ponte degli Scalzi. I ponti infatti rappresentano le bellezze tipiche della città marinara.
Venezia nel ciclo della storia medievale, veniva riconosciuta come protagonista insieme ad altre città ovvero Amalfi, Pisa, Genova come una repubblica marinara, un punto di riferimento per tutto il mondo all’epoca conosciuto.
Ad oggi Venezia porta i segni delle civiltà e delle diverse commistioni di cultura che l’hanno traversata. Una bellezza che si vede in tutte le sue opere, sia religiose che civili.
Da sottolineare ci sono il Palazzo Fortuny ma anche il Palazzo Grimani, oppure il Palazzo Cavalli Franchetti. Molto caratteristico è anche il Casinò di Venezia, Ca’ Vendramin Calergi.
Venezia è inoltre una città piena di miti e leggende, come quei miti legati alla peste, ma anche le particolari culture che riguardano ad esempio il Carnevale, un privilegio dell’arte che occupa il cuore dell’antica Repubblica Marinara.

Ponte del Diavolo - Venezia
Ponte del Diavolo – Venezia

2 – Venezia, dove andare

Quando si decide di visitare Venezia, bisogna rendersi conto che le attrazioni turistiche sono numerose e quindi bisogna anche organizzarsi secondo dei giorni che si hanno a disposizione. La città ospita i cosiddetti sestieri, ovvero dei cortili tutti molto belli che sono Castello, Dorsoduro, San Paolo, Santa Croce, San Marco e Cannareggio.
È bello girare a piedi per la città, ma anche riuscire a salire per esempio, in gondola oppure riuscire ad usare i taxi boat, per raggiungere le isole della laguna.
I monumenti da non perdere sono la Basilica di San Marco. che si trova in piazza San Marco e racconta la storia religiosa e culturale della città, mentre invece sempre a Piazza San Marco, è d’obbligo lo sguardo al campanile, all’intera piazza dove si trovano, anche la libreria Marciana, il Palazzo Ducale, la Torre dell’Orologio, la Procuratie, oltre alla basilica.
Venezia è soprattutto famosa per i suoi canali in quanto è una città costruita sull’acqua, ovvero nella grande laguna veneziana infatti almeno 600 anni fa i veneziani vollero organizzare nella laguna tutta una serie di deviazioni impedendo quindi la sedimentazione dell’area attorno alla città. La parte più nuova di Venezia è organizzata in 150 canali che sostituiscono in pratica le strade: quello più grande è senza ombra di dubbio il Canal Grande, famoso e attraversato dal Ponte di Rialto.
Tra le cose da vedere, ovviamente, c’è anche la chiesa di San Giovanni e Paolo in cui si trovano le tombe degli antichi Dogi di Venezia, ovvero i signori che hanno fatto di questa città una perla dell’Adriatico.
C’è anche Ca’ Pesaro, un imponente palazzo tardo rinascimentale che si affaccia sul Canal Grande, che racchiude numerose opere d’arte nel Museo d’Arte Moderna che ospita.
Un’altra chiesa molto famosa è quella di Santa Maria di Nazareth, all’altezza del Ponte degli Scalzi, che è stata realizzata nel 1700. Il Museo del Settecento, veneziano poi si trova nel quartiere del Dorsoduro, nel palazzo Ca’ Rezzonico.
Impossibile non visitare la Galleria di Giorgio Franchetti nel palazzo Ca’ d’Oro, oppure il famoso Palazzo Ducale meglio conosciuto come Palazzo dei Dogi, che è originario del X secolo. E’ questo infatti il simbolo della città di Venezia oltre ad essere la sede antica della magistratura veneziana. Oltre alla bellezza delle basiliche più famose come quella di Santa Maria della Salute che risale a 1600, c’è il Ponte dei Sospiri che collega il Palazzo Ducale con il palazzo delle prigioni, ovvero le antiche carceri di Venezia. Ogni angolo ha la sua storia e la sua memoria da scoprire: dalla Punta della Dogana dov’è il Canal Grande e il canale della Giudecca si dividono e fino alla terraferma passando per le isole della laguna è possibile visitare una città che riesci a farti assaporare la bellezza di un passato glorioso.

venezia_-_rio_delle_terese

3 – Venezia, cosa fare

Una città come Venezia offre ai propri visitatori uno spunto particolare per cercare di scoprire tutti i segreti culturali e artistici della città dei Dogi. Chi visita Venezia devi cercare di immedesimarsi in quello che è lo spirito dei veneziani e del modo in cui loro vivono avendo canali, al posto delle strade.
E’ per questo motivo che un turista a Venezia deve necessariamente fare un giro in vaporetto nel Canal Grande che è la strada principale e ammirare tutti i palazzi che si affacciano sul corso d’acqua attraversando passo dopo passo la città lagunare, scoprendone i segreti.
Importante, poi, visitare le isole della laguna veneziana per assaporarne latte la bellezza senza tempo. In totale si tratta di circa 10 isole, anche se ce n’erano tante altre che sono scomparse pur avendo partecipato alla storia di Venezia in maniera attiva. Le isole più caratteristiche sono Murano e Burano. Murano è l’isola del vetro che mostra al visitatore la millenaria lavorazione fino anche a poter visitare “La Fornace” usata per questa tipica attività.
C’è anche poi Burano che è la patria del merletto ed è costituita da casette colorate e molto belle da vedere.
È proprio nelle isole di Venezia che si scopre la cultura della lavorazione del vetro oppure quella per le maschere tipiche del carnevale veneziano: un’occasione da non perdere, quella del Carnevale, in quanto viene rivissuto con abiti del 1700.
Da scoprire c’è anche il ghetto di Venezia ,dove viveva la comunità ebraica e dove hanno sede alcune sinagoghe.
Visitare Venezia vuole davvero scoprirne la bellezza ed è immancabile un giro nella gondola tipica veneziana attraversando quindi anche i canali più stretti con alcuni scorci che sono unici al mondo.
C’è poi la bellezza nella Piazza San Marco sempre invasa dei piccioni che vanno nutriti come tradizione, da parte dei turisti provenienti da ogni parte del mondo.
Venezia è anche cultura ed arte: riuscire a visitare la Biennale è un privilegio che bisogna cercare di conquistare, così come sarebbe molto affascinante riuscire a visitare la città di Venezia quando è in corso la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che è diventata un appuntamento immancabile per gli artisti del mondo del cinema italiano.
Non mancano occasioni per lo shopping in varie parti della città, restano molto frequentati i mercati rionali come quello di Rialto, oppure il mercato di Erbaria, o quella di Pescaria, rispettivamente ortofrutticolo e del pesce. Nelle calle di Venezia, ovvero le stradine tipiche della città, sono anche molto frequentate le mercerie che si trovano in nelle varie zone e sono ideali per lo shopping.
Infine, bisogna anche assaggiare la cucina veneziana ed il vino, noto come “ombre”. A Venezia è tipico il detto “andar par ombre”, che vuol dire proprio mangiare per strada e bere un bicchiere di vino. E questa l’essenza della movida veneziana.

20110722_piazza_san_marco_venice_4204

4 -Venezia, informazioni pratiche

La città di Venezia è visitata da milioni di persone ogni anno e per scegliere il periodo giusto bisogna tenere conto dell’andamento del clima. Infatti la città di Venezia, da un punto di vista climatico, è quasi sempre mite, anche se in primavera e nel periodo autunnale è più difficile trovare sistemazione oppure nel periodo delle festività natalizie o in quello del Carnevale. In estate poi è molto umida ed affollata e il caldo può diventare opprimente. Per raggiungere Venezia i cittadini dell’Unione Europea, possono semplicemente utilizzare la carta di identità, oppure il passaporto mentre, che proviene da altri paesi ha bisogno di entrare come turista per tre mesi, oppure può chiedere un visto lavorativo oppure studentesco.
Venezia può essere raggiunta in treno grazie all’alta velocità ch raggiunge la stazione di Venezia, Santa Lucia per poi arrivare in centro grazie ai vaporetti. Un’altra sezione è quella di raggiungere Venezia in aeroporto, grazie all’aeroporto Marco Polo che si trova a 12 km da Venezia, oppure può essere raggiunta con gli autobus provenienti da ogni parte di Europa ed Italia, sono è molto frequenti. La città è ben servita in questo senso. Un’altra opzione è quella di utilizzare l’automobile per poi decidere di affidarsi una volta arrivato in loco ai mezzi di trasporto locali. La città può essere anche girata comodamente a piedi ma per scoprirne altre aree, è bene muoversi ad esempio con dei taxi boat, oppure dei traghetti molto turistici che fanno in modo di girare per la Serenissima in maniera molto originale.
In linea di massima la città di Venezia, può essere anche facile da visitare in quanto comunque, orientarsi non è proprio un’impresa ardua, perché bisogna rendersi conto della divisione in quartieri del centro storico in quanto tutto sommato l’area non è molto ampia e quindi la visita che richiede una trentina di minuti fino ad attraversare le altre zone che non siano quella principale: si possono impiegare al massimo 4 ore. Ovviamente tra le 117 piccole isole, i 431 ponti, 150 canali può sembrare tutto molto complicato, ma in realtà basta avere dei punti di riferimento per muoversi senza problemi nella piccola città di Venezia, assaporandone ogni scorcio senza mai stancarsi della sua bellezza. Tutto sommato infine, Venezia è una città abbastanza sicura, anche se ultimamente i borseggiatori si sono triplicati: basta comunque tenere alta l’attenzione, per riuscire a visitare la cittadina senza grandi problemi e sentendosi al sicuro.

gnuckx (@) gmail.com